Covid-19: l’appello degli Ambasciatori del Gusto

Appello AdG per interventi immediati relativi agli adempimenti tributari a carico delle imprese del settore della ristorazione nelle regioni colpite da Covid-19.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri
Al Ministro dell’Economia e delle Finanze
Ai Presidenti delle Regioni
Ai Sindaci

Milano, 25 febbraio 2020

L’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto (AdG) è una realtà fortemente inclusiva nata con l’obiettivo di rappresentare ogni aspetto della ristorazione italiana, dando voce agli imprenditori di un settore che si dimostra trainante per il Sistema Italia, non solo in termini di valore economico ma anche rappresentativo per identità, cultura e stile di vita di una nazione. In virtù di questa nostra naturale predisposizione a dialogare con Enti e Istituzioni agendo al loro fianco e sempre in prima linea nella difesa, nella tutela, nella promozione e nella valorizzazione globale del Made in Italy, vogliamo mettere in chiara evidenza come la recente emergenza sanitaria Covid-19 stia colpendo al cuore l’intero comparto.

Il timore incontrollato della popolazione circa il contagio minaccia infatti la sopravvivenza della nostra categoria che, svilita dallo sviluppo ingiustificato della fobia e senza margini di guadagno, resta comunque vincolata al rispetto degli obblighi fiscali.

Siamo esposti ad un rischio senza precedenti.

Il nostro appello è quindi per un’azione urgente e quanto mai concreta.

Chiediamo ai Ministri competenti di abolire gli adempimenti tributari nelle regioni colpite da covid-19, ai Presidenti di Regione e ai Sindaci dei territori coinvolti di concentrare programmi di defiscalizzazione e decontribuzione rivolti alle imprese e ai titolari di partita Iva della filiera; la possibilità di sospensione dall’impiego per i propri dipendenti, per tutto il periodo di interesse, prevedendo l’accesso ai fondi di disoccupazione.

È doveroso per la nostra Nazione l’aiuto nei confronti di chi è in difficoltà. È strettamente necessario che tutti gli Enti e le Istituzioni, di ogni ordine e grado, si attivino per preservare dal collasso un comparto che è, di fatto, il fiore all’occhiello di un intero Sistema.

L’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto

Gli Ambasciatori del Gusto:

Ugo Alciati, Andrea Alfieri, Franco Aliberti, Andrea Aprea, Francesco Arena, Corrado Assenza, Salvatore Avallone, Pascal Barbato, Enrico Bartolini, Cesare Battisti, Andrea Berton, Alessandro Billi, Eugenio Boer, Vittorio Borgia, Renato Bosco, Cristina Bowerman, Paolo Brunelli, Roy Caceres, Pasquale Caliri, Antonino Cannavacciuolo, Mariella Caputo, Giuseppe Carrus, Martina Caruso, Moreno Cedroni, Antonio Cera, Caterina Ceraudo, Bobo e Chicco Cerea,  Sandra Ciciriello, Fabio Ciriaci, Enzo Coccia, Antonello Colonna, Andrea Costantini, Christian e Manuel Costardi, Carlo Cracco, Stefano D’Onghia, Arcangelo Dandini, Gianluca De Cristofaro, Davide Del Duca, Rosario Di Donna, Lillo Freni, Gianluca Fusto, Luca Gambaretto, Anthony Genovese, Alessandro Gilmozzi, Oliver Glowig, Andrea Graziano, Paolo Griffa, Stefano Guizzetti, Leandro Luppi, Paolo Marchi, Luca Marchini, Solaika Marrocco, Aurora Mazzucchelli, Luciano Monosilio, Davide Oldani, Simone Padoan, Gianfranco Pascucci, Franco Pepe, Giancarlo Perbellini, Mirko Petracci, Valeria Piccini, Alessandro Pipero, Massimiliano Prete, Francesco Pucci, Giuseppe Romano, Marco Sacco, Salvatore e Francesco Salvo, Corrado Scaglione, Marta Scalabrini, Giorgio Scarselli, Gioacchino Sensale, Nikita Sergeev, Sandro e Maurizio Serva, Pier Daniele Seu, Marco Stabile, Vincenzo Tiri, Pasquale Torrente, Cristoforo Trapani, Antonio Tubelli, Rosario Umbriaco, Daniele Usai, Viviana Varese, Iginio Ventura.