Terry Giacomello

Ristorante: Inkiostro
Indirizzo: via San Leonardo 124 – 43123 – Parma
Tel.: +39 0521 776047
Web: ristoranteinkiostro.it
E-mail: info@ristoranteinkiostro.it

Classe 1969, la sua passione per la cucina nasce quando a circa 13 anni comincia ad affiancare mamma Wanda ai fornelli di una «semplice ma pur buona trattoria di paese», dove carpisce i segreti di una gustosa pasta all’uovo o di una polenta fatta con il mais appena macinato al mulino, ma dove impara anche a trattare la selvaggina, ad esempio come togliere le piume ai fagiani, come marinarli e così via. Seguono poi gli studi alla scuola alberghiera di Longarone, le stagioni estive e le esperienze, tante, importanti.

Tipo interessante dunque, questo friulano discreto di stanza all’Inkiostro di Parma, cui i lunghi trascorsi in grandi ristoranti hanno plasmato tecniche perfette: un paio di anni in Francia con Marc Veyrat e Michel Bras, quasi quattro a El Bulli con Ferran Adrià, alcuni con Alex Atala in Brasile, e infine al Mugaritz con Andoni Luis Aduriz, ma anche Noma con René Redzepi e Miramar. In Italia invece ha lavorato accanto a Sergio Mei presso il Four Season di Milano. Dai grandi maestri ha appreso disciplina, professionalità, rigore, umiltà, ma anche l’arte di saper maneggiare le materie prime, rispettandole senza rovinarle. Eppure mantiene l’aspetto pacato da chef anti-divo a celare una mente brillante, che sforna pensieri e parole in giusta proporzione (più pensieri che parole, insomma).

Nel settembre del 2015 ha portato nella Food Valley italiana il proprio bagaglio tecnico ed esperienziale e tenta un innesco complesso, ma foriero di possibili grandi sviluppi: come radicare la sua verve contemporanea in un luogo di sacra tradizione per eccellenza? Vi riesce con piatti come Tagliolini al bianco d’uovo tiepidi, crema di Parmigiano, caviale al tartufo o Mezze maniche al brodo di prosciutto, torta fritta e ristretto di balsamico. Connubio da manuale.