Berto’s, fondata nel 1973, in 45 anni di impegno e passione si è ritagliata un ruolo primario nel panorama europeo e internazionale della cottura professionale per la grande ristorazione collettiva e per locali di piccole e medie dimensioni. A questa vocazione, che oggi si concretizza in una produzione annuale di 25.000 pezzi, Berto’s ha unito collaborazioni importanti con grandi chef stellati mettendo a loro disposizione soluzioni professionali su misura caratterizzate da altissimo livello progettuale, soluzioni digitali innovative, versatilità e design made in Italy di grande bellezza ed eleganza. Marriott, Hilton, Four Seasons e altre celebri catene alberghiere internazionali di altissimo livello mettono a disposizione dei loro clienti esclusivi nelle location più affascinanti del mondo le soluzioni Berto’s, e cuochi di primo piano come Antonino Cannavacciuolo, Moreno Cedroni e Giancarlo Perbellini, per citarne solo alcuni tra i tanti, dotano le loro cucine con le nostre soluzioni, tanto che la nuova divisione La Cucina Berto’s è in grado di progettare pezzi unici perfettamente personalizzati per le esigenze di ogni committente. Tra le altre, sono firmate Berto’s le cucine di casa dei Reali di Spagna, l’aeroporto internazionale de Il Cairo, lo stadio Josè Alvalade di Lisbona, l’ospedale di Medina in Arabia, le Poste del Belgio, il Fullfillment Center Amazon di Stettino, il Macau Golf & Country Club di Hong Kong, il Golf Club Hotel Resort di Abu Dhabi, gli Autogrill di rete Autostrade, i supermarket inglesi Tesco.

Enrico Berto, CEO Berto’s, ha disegnato in questi anni un’Azienda etica proiettata verso il futuro, una Smart Factory che nel panorama di Industria 4.0 opera in regime di Lean Production con grande attenzione per l’ambiente e la green economy. A questa sensibilità verso le tecnologie sostenibili il CEO ha voluto affiancare una filosofia aziendale attenta ai valori dell’alimentazione e ispirata alla tradizione millenaria italiana della cultura del cibo.

La nostra mission – precisa Enrico Berto – è mettere a disposizione di tutti gli chef i migliori strumenti per realizzare le loro creazioni in totale libertà espressiva e nel rispetto dei principi nutrizionali degli ingredienti scelti. Le nostre soluzioni aiutano i cuochi a valorizzare i sapori e preservare gli equilibri finissimi delle loro ricette, per questo forniamo loro strumenti professionali in grado di far convivere tecnologia, cucina tradizionale e varianti etniche di preparazione e cottura di ogni parte del mondo. 

Con queste premesse era inevitabile che si avviasse una partnership importante con l’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto: ritengo che risieda proprio nella parola “gusto” il nucleo vitale di questa collaborazione, poiché l’Associazione già negli intenti del suo atto costitutivo vede in essa non solo i valori della grande tradizione gastronomica e della cultura della tavola, ma anche concetti oggi irrinunciabili come la cura per ogni passaggio della filiera che dalla terra porta alla tavola e la genuinità. Per finire inevitabilmente con il principio fino a ieri spesso ignorato di rispetto per il cibo, che evitando gli sprechi promuove la sostenibilità ambientale.

Condividendo questo approccio moderno e culturale nel senso più ricco del termine con l’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, la nostra Azienda intende quindi proseguire la sua ricerca di partner oculati e sensibili in grado di spostare ancora più su l’asticella del gusto, del buon gusto, dell’amore per il cibo, dell’emozione che si prova quando si crea, dell’alleanza tra tradizione e innovazione tecnologica. Guardare al futuro e costruirlo facendoci ricchi del passato: è questo oggi per noi essere tutti assieme gli Ambasciatori Italiani del Gusto nel mondo”.