Intrecci è la prima scuola di alta formazione di sala, fortemente voluta e  fondata dalla famiglia Cotarella.

Lo scopo di questo progetto è la formazione di nuovi esperti in accoglienza capaci di conciliare altissima preparazione e ottime capacità gestionali e manageriali con un’indispensabile dose di calore ed empatia.

Nuove figure cardine in grado di tenere insieme i fili che uniscono l’arte dell’ospitalità a quella enogastronomica.

Il cliente non mangia in cucina, non parla con il cuoco, non si fa consigliare dal maître pâtissier.

Il cliente sceglie un’esperienza culinaria presentata, mediata, introdotta, descritta e gestita dal personale di sala.

La scuola di Intrecci è un moderno campus sul confine tra Lazio e Umbria, è  l’opportunità per dare nuova vita e prestigio a un mestiere, quello del manager di sala, ingiustamente sottovalutato.

Il percorso principale si rivolge a studenti diplomati presso istituti superiori (alberghieri o altri) ed ha una durata di 12 mesi. Il programma di studi si compone di due anime: una teorica multidisciplinare condotta da professionisti della ristorazione ai più alti livelli, professori universitari ed imprenditori, e una “factual”, attraverso un tirocinio semestrale presso strutture ristorative ed alberghiere d’eccellenza.

L’obiettivo è quello di formare delle nuove figure professionali in grado di rivoluzionare il mondo della ristorazione portando in vita una sala dove la classe, il calore e il carattere rappresentano dei pilastri fondamentali.

la Classe intesa come eleganza, preparazione ed armonia e non come distanza o affettazione, il Calore inteso come presenza e mai come invadenza, il Carattere, inteso come capacità di distinguersi rimanendo fedeli a se stessi e al proprio territorio.

Così nascono i professionisti che porteranno in vita una nuova idea di sala, contemporanea e accogliente, che negli anni si è fatta sempre più necessaria: la sala che serve.